Hunger Games: Il canto della rivolta!

ciao a tutti e bentornati! sono qui per parlarvi di un film molto in voga uscito proprio ieri: HUNGER GAMES: THE MOCKINGJAY! ieri, puntuale, sono andata al cinema a vederlo, ed è qualcosa di… indescrivibile, ecco la parola giusta. non so se qualcuno di voi ha letto il libro, io personalmente sì, perchè i hanno dei chiarimenti su alcune scene del film: premetto che il libro (almeno per i primi dieci capitoli) ha un ritmo lentissimo, una parte introduttiva interminabile, ma la seconda parte diventa molto più eccitante. non so voi, ma io quando Katniss e Finnick hanno deciso di inaugurare i giochi a Capitol City ero in uno stato subliminale. ahahahha ok esagero un po’, ma era per dire che è stato un fantastico colpo di scena. da una parte me lo aspettavo: che Hunger Games sarebbe senza i giochi! andando avanti si trovano scene tristissime, la morte di molti dei personaggi che mi stanno più a cuore (consiglio infatti ai più sensibili di non andare a vederlo per alcune scene parecchio cruente). infine c’è la continua indecisione di Katniss tra Peeta e Gale, ma su questo particolare vi lascio nel dubbio 🙂 .

un bacio a tutti! e andate al cinema eh ! 🙂

Autunno e novità!

ciao a tutti! scusate la lunga assenza ma in questo periodo ho avuto molto da fare… le questioni di cuore diciamo che in questo periodo hanno preso molto del mio tempo ahahaha 🙂 ma andiamo avanti, non mi dilungherò in racconti dettagliati sulla mia vita sentimentale! comunque, come prima cosa spero che vi piaccia il nuovo look del blog e soprattutto l’immagine di testata: l’ho scattata quest’estate in Sardegna e mi sembra rappresenti bene il titolo del blog. fatemelo sapere nei commenti!

comunque oggi vi volevo parlare di un libro che ho letto ultimamente (queste giornate autunnali piovose non mi lasciano altra scelta che sommergermi di libri nuovi): si chiama “L’amico Immaginario”, capolavoro di Matthew Dicks. parla delle avventure di un amico immaginario appunto (chiamato Budo) e del suo “inventore” Max, un bambino autistico. la descrizione è molto fluida e scorrevole, tanto che ti sembra di avere gli occhi incollati alle pagine. inoltre si ha la possibilità di entrare in una psicologia nuova, meno superficiale della nostra. questa storia infatti aiuta a riflettere sulla delicata condizione degli autistici e aiuta ad andare oltre i pregiudizi: sono solo persone che vivono in mondo diverso, distaccato dal nostro, che in questo libro mi sono cimentata a scoprire.

bene spero di avervi almeno un po’ incuriosito 🙂 un bacione!

PS: ho delle novità per quanto riguarda John Green. guardando il suo profilo instagram o facebook, si possono vedere dei post dove si vedono scene e attori del nuovo film “Paper Towns” tratto dal libro Città di carta! sono contentissima non vedo l’ora che esca in Italia!!

Colpa delle stelle!

ciao a tutti! come va? oggi vorrei parlare di un film di cui ormai parlano tutti: colpa delle stelle! uscito da ieri ala cinema, spero che tutti voi andiate a vederlo!! sì, è vero, racconta una storia triste, ma non come tutte le altre, non è scontata… ovvio, io consiglio di leggere prima il libro perchè nella maggior parte delle scene sono omessi particolari che aiuterebbero a capire meglio come sono andate le cose. un’altra consiglio è di portarvi tanti fazzoletti: è veramente toccante, grazie anche ad un’ eccellente interpretazione da parte degli attori Shailene Woodley e Ansel Elgort (nonchè gli altri). se dovessi fare un bilancio tra il film e il libro, direi che il libro per me è decisamente migliore. ma poi sono pareri, fatemi sapere la vostra! 🙂 ah, un’altra curiosità: sapevate che il libro è uscito nel 2008?! per sei anni non se ne è saputo nulla e solo ora che la 20th Century Fox ha deciso di trattarlo è tra i 6 più letti al mondo (secondo le statistiche Airon). è strano perchè secondo me questo storia meritava dal principio attenzioni planetarie (e ripeto, leggetela, ne vale la pena!). complimenti John Green!

a presto !

PS: per chi non lo sappia (e penso che siano davvero pochi), lo stesso autore ha scritto anche altri libri, come “Teorema Catherine”, “Cercando Alaska” (anche questo in lizza per la vetta di lettura) e “Città di carta” (che sto leggendo, e  personalmente trovo molto appassionante e insolito).

Esperienza nuova: Amsterdam

ciao !! scusate la mia lunga assenza, ma non avevo idee su cosa pubblicare…questa ve la devo proprio raccontare però ! queste vacanze di pasqua era in programma un viaggio (come l’anno scorso, quando sono andata ad Abu Dabhi): stavolta la destinazione è stata Amsterdam !! grazie ad un sito meraviglioso e sicuro chiamato Airbnb (forse qualcuno già lo conoscerà) abbiamo trovato una casa molto carina (un bilocale delizioso) vicino al centro di Amsterdam e ad un prezzo inferiore ai 650 euro (compresa la commissione del sito) per 3 persone…DA FAVOLA !!! abbiamo passato cinque giorni fantastici: canali, negozi, musei, gallerie…ad Amsterdam c’è l’imbarazzo della scelta. inoltre al nostro arrivo abbiamo assistito ad una ricorrenza particolare, la festa della Regina (ora del Re, dato che quest’anno la Regina ha abdicato in favore del figlio), occasione in cui tutti gli olandesi si vestono di arancione e girano per le strade con la musica a palla e per i canalei con imbarcazioni improvvisate (mi sono sorpresa che nessuno di loro è caduto in acqua (-; !! ). è anche una maniera per mettere su mercatini dell’usato, vendere cibo e mostare il proprio talento canoro, artistico o quello che sia (si assiste ad una specie di sfilata di band molto brave). diciamo che mi è rimasto come un ricordo indelebile!!

ah, un piccolo consiglio: il periodo migliore dell’anno se vi capita di andare in Olanda è la primavera. il tempo è variabile (si passa dal sole cocente alla pioggia) ma è sicuramento l’arco dell’anno migliore per vedere i musei e quant’altro, poichè d’estate arriva il pienone !!!

beh, penso di avervi detto tutto 🙂

un bacione e a presto 🙂

#Nuovo film per tutti#

ciao ragazzi e ragazze !! come va ? la settimana è re-iniziata ed è difficile riabituarsi ai ritmi frenetici dopo una domenica passata in total relax 🙁 !! ma non sono qui per parlare di routine: vi voglio parlare di un film che ho appena visto. 

si chiama “Le donne vere hanno le curve”: la protagonista, Ana, una ragazza messicana residente a Los Angeles, ha appena finito la scuola e in lei si fa strada il desiderio di proseguire gli studi in un college. la madre tradizionalista, però, non vede altro futuro per la figlia che nella sartoria di famiglia, una piccola impresa sfruttata dai giganti della moda. Ana ovviamente non ci sta, ma tutti cercano di lasciarla nell’emisfero familiare perchè pensano non sia adatta ad un’eventuale vita a New York, specialmente per la sua forma fisica abbondante. la ragazza comincia a pensarla come la madre, ma quando trova l’amore, risboccia, decide di avere un suo pensiero e una sua autostima e convince le altre donne della sartoria che ognuna è bella per quella che è , grassa o magra che sia.

forse questo film non sarà proprio recentissimo ( è uscito nel 2002 ), ma la morale è evidente: Ana ha riuscito a portare avanti i suoi sogni per la sua personalità, non per com’era fisicamente. in una società dove l’anoressia è sempre più diffusa, credo che la visione di questo film potrebbe lasciare qualcosa nel cuore di chiunque lo guardi 🙂 

bene ora vado. un bacione a tutti :-

PS: grazie di cuore a tutti !!! 78 visite in un mese ( sembra poco ma per me è tanto 🙂 ) !!!

Evviva il giallo :) !!!!

hello !!! eccoci di nuovo qui con un altro post sul mio blog preferito ( e unico…) !!! oggi voglio parlarvi di un giallo che sto leggendo, un romanzo di Alessia Gazzola che si chiama “Un segreto non è per sempre”.

la storia è raccontata in prima persona da alice allevi, medico legale alle prime armi residente a roma. la sua vita non è affatto semplice come vorrebbe: guai al suo istituto, che frequenta come specializzanda, una piccola casa che divide con la sua amica yukino ( che non si può dire sia una brava cuoca…), una dieta spesso sgarrata, un fidanzato lontano ed un avvenente corteggiatore. ad aumentare la frenesia quotidiana arriva un nuovo caso: konrad azais, noto scrittore patito di enigmistica, muore misteriosamente, lasciando un testamento poco chiaro. l’unica che sembra sapere qualcosa sul decesso sembrerebbe la nipotina clara, che però ha già deciso di non riferire nulla alla polizia. alice si troverà ad indagare sul fatto cercando indizi su quest’uomo complicato, mentre la sua vita continua a scorrere tra amori, dissapori, confidenze e risate.

allora, ci ho incuriosito ?? spero vi piacerà tanto…

un bacio <3 !!!

Torte buone facili facili: la mia passione !!

ciao a tutti !! oggi apriamo una piccola parentesi sull’angolo della cucina: vi consiglio una soffice torta alla vaniglia, da abbinare a tè o succo di frutta. la ricetta è piuttosto semplice e ve la illustrerò in 6 facili mosse…ma prima di tutto vediamo gli ingredienti per l’impasto:

175 g di burro ammorbidito o margarina;

175 g di zucchero superfino;

1 cucchiaino (5 ml) di estratto di vaniglia (o 2 cucchiaini di essenza alla vaniglia meno forte)

3 uova grandi, sbattute

175 g di farina autolievitante

allora, cominciamo con la preparazione:

1. preriscaldare il forno a 180°C (o 160°C se usate il forno ventilato).

2. ungete e foderate uno stampo alto da torta del diametro di 20 cm o due stampi bassi (tenendone uno da parte).

3. mettete il burro e lo zucchero nel robot da cucina e sbatteteli insieme all’estratto di vaniglia fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

4. aggiungete un uovo alla volta e amalgamate, poi setacciate la farina e mescolate a bassa velocità.

5. versate il composto negli stampi in modo omogeneo e cuocete per circa 45 minuti se usate uno stampo profondo, per 30 minuti se usate stampi più bassi, oppure fino a quando, pungendo la torta al centro con uno stuzzica-denti, questo esce asciutto e pulito.

6. fate infine raffreddare su una griglia. 

se la vaniglia non vi attira, dare un gusto diverso alla torta è semplicissimo. per esempio, potete aggiungere la scorza grattugiata di un’arancia o di un limone. è ovvio che dovete stare attenti a non usare frutta trattata.

fine del mio “corso accelerato”. fatemi sapere se è venuta bene ; ). A PRESTO !!!!! 

Riflessioni sotto la pioggia e molto altro…

ciao a tutti !!! scusatemi se in ritardo, ma vi faccio glia auguri di buon ferragosto. mi trovo a Santa Severa, una deliziosa località balneare…così deliziosa che proprio oggi si è messo a piovere !! niente mare, ma in compenso mi godo un po’ la tranquillità della mia casetta. spero che da voi il tempo sia migliore 🙂. comunque, tornando a noi, oggi non assegno nessuna categoria al mio post, perchè mi sto annoiando e non so proprio di che argomento parlare…quindi scriverò un po’ quello che mi passa per la testa. in questo momento sto leggendo riviste di gossip: mamma che notizie !! tutte per me poco interessanti…perciò mi piace soprattutto guardare l’angolo dedicato alla moda: dicono che in questo momento fa tendenza il look hippie, ma con un tocco chic. per farvi un esempio, sandali colorati, MAXI collane, vestiti lunghi fiorati in seta o chiffon, borse variopinte a forma di animali ( qui ne vedo una a forma di pesce )… a proposito di borse !! lo sapete l’ultima riguardante Oprah Winfrey ? era andata in un negozio dai prezzi esplosivi a Zurigo: desiderava vedere una borsa nera di Tom Ford in coccodrillo ( che costa circa 28.400 euro !!! :-O). la commessa del negozio le ha consigliato di vedere altre borse, dicendole che quella aveva certo un prezzo ” un po’ ” caro. la Winfrey è rimasta offesa pensando che la venditrice la considerasse una stracciona, e l’ha anche accusata di razzismo !! non credete abbia avuto una reazione “un TANTINO” esagerata ? vabbè, passiamo ad altro… qui leggo che due uomini, padre e figlio, fin ad oggi creduti morti, sono stati ritrovati in una foresta vietnamita, la loro casa per ben 40 anni !!!! i due si sono rifugiati lì durante la guerra contro gli stati uniti e hanno vissuto come primitivi, tanto che non sanno neanche come si è evoluta la loro lingua col tempo… poi c’è Usain Bolt che ha vinto l’oro mondiale sui 100 metri…papa Francesco ( un eroe a mio parere ) che parla dell’importanza della donna nella Chiesa, ma non come perpetua, ma come esempio, come modello da seguire, dicendo anche che è più importante anche di vescovi e cardinali…

bene, spero di non avervi annoiato con tutti questi argomenti ; )

un saluto e a presto 😀 

Che cosa piove dal cielo ? Il film che mette in luce il buon samaritano

ciao a tutti !! come va ? io sono a genova e qui si muore di caldo…per fortuna ho l’aria condizionata ; ) !!!!

oggi vi voglio parlare di un film che ho visto in tv, che ci fa riflettere sul ruolo importante del buon samaritano: parlo di roberto, un burbero negoziante di ferramenta argentino, che un giorno incontra per caso un cinese emigrato in sud america per cercare suo zio. solo che il poveretto è stato derubato da un tassista disonesto ( come se ne vedono tanti… ) e ora non ha neanche dove dormire ! e in più…non parla una parola di spagnolo !! roberto, partendo dalle difficoltà linguistiche del giovane, decide di dargli dei soldi e di lasciarlo alla fermata di un autobus, ma poi capisce di doverlo aiutare e così lo porta a casa sua, dicendogli che gli offrirà un alloggio per il massimo di una settimana. il giorno dopo si recano insieme all’ambasciata cinese, e roberto scopre tramite un traduttore che il suo nome è jun si è recato a buenos aires per cercare suo zio. pertanto dovrà rimanere con lui finchè all’ambasciata non avranno rintracciato il parente.durante la convivenza insieme, i due scopriranno l’uno la storia dell’altro e diventeranno amici.

è un film che vi consiglio di vedere ASSOLUTAMENTE !!!

e poi vi dovrete chiedere: anche io avrei fatto lo stesso ?

un :-* e ditemi cosa ne pensate !!

Rivoluzione Francese: 3 parti, uno schema

ciao a tutti !! ho cominciato a scrivere post a distanza molto ravvicinata, lo so, lo so…

anche oggi questo post è dedicato agli adolescenti, in particolare a quelli che stanno studiando la rivoluzione francese: difficile e lunghissimissimissima !!! e ci sono tutti eventi vicini gli uni agli altri e tutti di uguale importanza. per questo metto sul blog uno schemino con le date corrispondenti alle vicende più importanti, dal’inizio alla fine, divise in tre parti. pronti ?? viaaaa !!

PRIMA PARTE DELLA R.F. ( 1789-1792 ): MONARCHIA COSTITUZIONALE

* maggio 1789: luigi XVI convoca gli stati generali

* giugno 1789: la borghesia lascia l’assemblea e si proclama assemblea nazionale costituente per dare alla francia una costituzione ( giuramento della pallacorda )

* 14 luglio 1789: il popolo parigino insorge ( presa della bastiglia )

* agosto 1789: a seguito delle rivolte contadine ( grande paura ) l’assemblea nazionale costituente scrive la dichiarazione dei diritti ( dichiara aboliti i privilegi feudali )

* giugno 1791: il re fugge a varennes, ma viene catturato

* settembre 1791: l’assemblea nazionale costituente vara la costituzione ( istituisce il suffragio ristretto e la divisione dei poteri ) e indice le elezioni

ps: nuovi componenti dell’assemblea legislativa:

sinistra ( chiamata anche motagna )

– giacobini: progressisti vicini al popolo

– cordiglieri: rivoluzionari sanculotti

– girondini: borghesia provinciale

centro ( chiamato anche pianura )

– palude: gli indecisi

destra

– foglianti: monarchici moderati

* 20 aprile 1792: l’assemblea n. c. dichiara guerra all’austria

* settembre 1792: la sinistra istituisce una nuova assemblea ( convenzione nazionale ) che proclamò la repubblica. il re fu arrestato ( fine monarchia ). i francesi vincono a valmy contro austria e prussia

* 21 gennaio 1793: luigi XVI viene ghigliottinato

SECONDA FASE DELLA R.F. ( 1792-1794 ): REPUBBLICA DEMOCRATICA

* nel 1793 austria, prussia, spagna, portogallo, inghilterra, olanda, italia guidarono una coalizzazione anti-francese, appoggiati dai cittadini della vandea

* i girondini furono estromessi dalla convenzione accusati di aver difeso luigi XVI al suo processo

* la sinistra affidò il potere esecutivo ad un organo ristretto, fomato da nove membri, tra i quali robespierre, capo dei giacobini ) , il comitato della salute pubblica. fu ordinata la leva di massa e soffocati con la forza gli atti di rivolta da parte del popolo

* fu instaurato il terrore e la dittatura giacobina. vennero mandati alla ghigliottina la regina maria antonietta, i girondini, i monarchici nostalgici e i rivoluzionari

* il centro decide di sbarazzarsi di robespierre ed organizza una congiura contro i giacobini. il 27 luglio 1794 robespierre viene ghigliottinato

TERZA PARTE DELLA R.F. ( 1794-1799 ): REPUBBLICA MODERATA

* nel 1795 la convezione nazionale si scioglie definitivamente dopo aver approvato una nuova costituzione, essa fu il risultato di un compromesso fra i repubblicani moderati e i monarchici costituzionali. ai cittadini francesi fu riconosciuta l’uguaglianza civile, ma non politica ( non fu accordato il suffragio universale )

* il potere esecutivo venne affidato a un nuovo organo, il direttorio, formato da cinque membri

* i democratici tentarono più volte di riprendere il potere, ma la congiura ordita dal comunista babeuf, e detta pere questo ” degli uguali “, fu scoperta e i congiurati vennero giustiziati

* il generale bonaparte, che si era distinto nelle campagne militari in francia e italia, prende con la forza il controllo del direttorio e si attribuisce il titolo di primo console. era il 9 luglio 1799, l’anno che segnò la fine della rivoluzione francese.

beh, fine del mio ” piccolo ” schema.

a presto : )